FS NEWS >

Gli accordi con le istituzioni

Gli impegni di RFI per l'integrazione degli interventi ferroviari nel contesto territoriale sono  sempre affrontati in collaborazione con le istituzioni di governo dell'ambiente e del territorio sia a livello centrale che locale.

Per le nuove linee AC Torino-Milano-Napoli, ad esempio, sono stati sottoscritti con le amministrazioni locali e centrali e/o con altri organismi di rappresentanza specifici accordi del tipo: 

Accordi Quadro con le Regioni per l’integrazione dell’opera con gli obiettivi di programmazione nazionale e locale in materia di trasporto ferroviario nella logica di permeabilità delle diverse reti di trasporto; 

Accordi per le aree agricole, urbane ed industriali per espropri e indennizzi degli eventuali danni legati alla costruzione o all’esercizio delle nuove linee; 

Accordi Procedimentali con Province e Comuni per individuare gli impegni delle parti per il pieno adattamento dei progetti alle specifiche esigenze socio-ambientali delle realtà territoriali interessate dal passaggio delle nuove linee; 

• Accordi Procedimentali con il Ministero dell’Ambiente per la corretta attuazione degli impegni assunti dalle parti in merito alle misure di mitigazione dell’impatto ambientale delle tratte AV/AC e la verifica in corso d’opera della loro reale efficacia. Sottoscritti anche con le Regioni attraversate dall’AV/AC Torino-Milano-Napoli istituiscono, tra l’altro, gli Osservatori ambientali composti da membri designati dagli enti firmatari con il compito di seguire il monitoraggio dell’ambiente prima, durante e subito dopo la realizzazione della nuova infrastruttura, nonché di individuare gli eventuali ulteriori interventi di mitigazione necessari.