FS NEWS >

Il Prospetto Informativo della Rete



RFI, in qualità di Gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, pubblica il Prospetto Informativo della Rete (PIR). Il documento contiene criteri, procedure, modalità e termini relativi al sistema di assegnazione della capacità dell'infrastruttura e all'erogazione dei servizi nonché un'esposizione dettagliata delle caratteristiche dell'infrastruttura disponibile e delle condizioni di accesso alla stessa.

L'iter di elaborazione e i contenuti

Il PIR viene emanato con Disposizione dell’AD di RFI dopo un complesso iter di preparazione che prevede il coinvolgimento di tutte le strutture di RFI, la consultazione di tutti i soggetti interessati (IF, Regioni, Province Autonome e titolari di Accordo Quadro), la supervisione dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti  (ART).
In particolare, il PIR è il risultato di:

l’analisi e finalizzazione dei "ritorni di esperienza" nel continuo rapporto fra GI e IF;
 

l’analisi e finalizzazione dell'evoluzione degli scenari infrastrutturali e delle opportunità che si manifestano di conseguenza;
 

l’analisi e finalizzazione delle evoluzioni organizzative del GI in rapporto alle dinamiche economiche e industriali; 
 

la consultazione con i soggetti interessati (Regioni, Province autonome, Imprese Ferroviarie titolari di licenza e Richiedenti che hanno manifestato interesse alla sottoscrizione di Accordo Quadro), previa trasmissione di una prima bozza del documento;
 

l’acquisizione di eventuali prescrizioni dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART)

A seguito della formalizzazione, il PIR viene pubblicato tramite il sito internet di RFI. Per completa informazione a livello internazionale il documento viene pubblicato anche il lingua inglese. 

Il PIR si articola in 6 capitoli:  

cap.1 -  Informazioni generali 
cap.2 -  Condizioni di accesso all’infrastruttura 
cap.2  parte speciale -  Condizioni di accesso all’infrastruttura AV/AC
cap.3 -  Caratteristiche dell’infrastruttura
cap.4 -  Allocazione della capacità
cap.5 -  Servizi
cap.6 -  Tariffe

Il PIR viene aggiornato di norma annualmente nel mese di dicembre e disciplina le attività di programmazione, negoziazione e gestione dell’orario ferroviario che sarà attivato 12 mesi dopo. La pubblicazione nel mese di dicembre è anticipata di 4 mesi rispetto alla data (aprile successivo) di avvio delle attività per l’assegnazione delle tracce orario, in modo da consentire alle Imprese Ferroviarie di conoscere con congruo anticipo le regole e lo scenario infrastrutturale permettendo così di poter efficacemente programmare le proprie attività e formulare conseguentemente le richieste di tracce e servizi al Gestore dell’infrastruttura.