RFI: l’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione Toscana visita il cantiere per il raddoppio della Pistoia-Lucca

Ad accompagnare l’assessore nella visita è stato il Direttore Investimenti di Rete Ferroviaria Italiana

Firenze, 22 settembre 2017

L’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, ha visitato questa mattina il cantiere di Serravalle Pistoiese, dove sono in corso alcuni importanti lavori per il raddoppio del tratto fra Pistoia e Montecatini della linea Pistoia-Lucca.

Ad accompagnare l’assessore nella visita è stato il Direttore Investimenti di Rete Ferroviaria Italiana, Aldo Isi.

Oggetto del sopralluogo, in particolare, le attività di realizzazione della nuova Galleria di Serravalle e gli interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico della stazione ferroviaria di Serravalle Pistoiese.

«Ho potuto constatare di persona che i lavori per il raddoppio della ferrovia Pistoia-Lucca procedono nei tempi stabiliti», ha commentato Ceccarelli. «Entro la fine del 2019 avremo stazioni più moderne, l'innalzamento dei marciapiedi e un servizio migliore per i passeggeri, caratterizzato da una maggiore capacità, una migliore fluidità e regolarità dell'offerta. Penso ad esempio al treno veloce in più che attiveremo tra Lucca e Firenze e che in un'ora collegherà i due capoluogo. I miglioramenti attesi tra Pistoia e Lucca coincideranno con l'entrata in vigore del nuovo servizio metropolitano tra Pistoia e Firenze, che avrà treni ad orari cadenzati e più frequenti, con evidenti vantaggi per la mobilità nell'intera area metropolitana ma anche tra Pistoia e Lucca».

«La realizzazione del raddoppio da Pistoia alle porte di Montecatini - ha sottolineato Isi - è un potenziamento infrastrutturale il cui completamento consentirà di migliorare la qualità del servizio pendolare su questa tratta. A beneficiare maggiormente di questo intervento sarà infatti la regolarità del servizio, grazie anche alla eliminazione delle interferenze con il traffico stradale oggi rappresentate dai passaggi a livello. Un intervento tecnicamente complesso - ha aggiunto - che procede nel rispetto dei tempi previsti, grazie anche al confronto fattivo e alla condivisione degli obiettivi fra Rete Ferroviaria Italiana e la Regione Toscana».

Il tratto in questione si sviluppa per circa 13 chilometri e il raddoppio sarà per la quasi totalità in affiancamento alla linea esistente. Gli interventi prevedono una nuova galleria nel comune di Serravalle Pistoiese, ponti sui torrenti Ombrone, Stella e Nievole e la galleria artificiale "La Terza". Inoltre, la realizzazione di sottovia e cavalcavia permetterà l'eliminazione di nove passaggi a livello: cinque nel comune di Pistoia, due a Serravalle Pistoiese e due a Pieve a Nievole.

Al momento sono operativi i cantieri situati agli imbocchi della galleria di Serravalle, nella stazione di Serravalle, in via Marlianese, sul torrente Ombrone e nel comune di Pieve a Nievole.

Gli operai impegnati sono circa 100, mentre lo scorso agosto, durante l'interruzione della circolazione ferroviaria, sono stati oltre 40 i cantieri attivi con circa 200 tecnici e più di 100 mezzi d'opera al lavoro.

Gli interventi, a fine lavori, permetteranno un incremento della capacità di traffico della linea, maggiori standard di regolarità e puntualità, nonché una riduzione dei tempi di viaggio fra Firenze e Lucca. Stazioni e fermate della linea ferroviaria Pistoia-Lucca avranno sottopassaggi pedonali per i viaggiatori, marciapiedi a standard metropolitano (lunghi 250 metri e alti 55 centimetri dal piano binari) per una migliore accessibilità ai treni.