Stazione di Parma: interventi al ponte ferroviario e modifiche alla circolazione

Da sabato 17 a domenica 18 agosto e nei due fine settimana successivi, servizio sostitutivo con autobus fra Parma e Fornovo. Variazioni per alcuni treni delle linee Bologna - Piacenza e Parma - La Spezia

Bologna, 12 agosto 2019

Prenderanno il via nella notte fra venerdì 16 e sabato 17 agosto importanti interventi di impermeabilizzazione del ponte ferroviario sul torrente ParmaIl cantiere di RFI sarà operativo durante i tre prossimi fine settimana, in particolare dalle 00.30 di sabato 17 agosto (notte venerdì/sabato) alle 5.00 di lunedì 19 agosto (notte domenica/lunedì) e nelle stesse ore dei week end 24 - 26 agosto e 31 agosto - 2 settembre.

Fra l’implacato del ponte e l’infrastruttura ferroviaria sarà inserita una speciale guaina impermeabile, per la cui posa è necessario rimuovere e poi riposizionare binari, pietrisco e scambi. L’attività, preceduta nei mesi scorsi da lavori propedeutici - consolidamento delle pile del ponte e interventi alla linea di alimentazione elettrica dei treni - vedrà impegnati ogni week end circa 45 tecnici di RFI e delle imprese appaltatrici e dieci mezzi d’opera.

Durante l’attività del cantiere la circolazione ferroviaria sarà sospesa fra Parma e Fornovo e il servizio effettuato con autobus sostitutivi; alcuni treni delle linee Bologna - Piacenza e Parma - La Spezia saranno cancellati o limitati nel percorso.

Tutti i sistemi informatici e i canali di vendita dell’impresa ferroviaria sono aggiornati con la nuova offerta oraria ad eccezione dei treni provenienti da La Spezia/Pontremoli/Borgo Val di Taro e diretti verso Fornovo, consultabili in stazione nella locandina in basso.

Inoltre, dal 17 agosto all’ 1 settembre tutti i treni della linea Bologna - Piacenza potranno allungare i tempi di viaggio fino a 15 minuti.

Quella in programma nei prossimi tre fine settimana è la seconda fase dei lavori di impermeabilizzazione del ponte ferroviario sul Parma, lungo circa 200 metri e attraversato da sette binari. La prima fase è stata completata nel 2017, mentre la terza ed ultima sarà realizzata il prossimo anno.