FS NEWS >

Atlante delle Greenways su linee FS - Dal disuso al riuso

E’ finalmente stato redatto il terzo Atlante del Gruppo FS: “Atlante delle Greenways su linee FS. Dal disuso al riuso”. Con questa nuova pubblicazione,  RFI ha inteso far conoscere il risultato finale del processo di riconversione delle linee dismesse in percorsi “verdi”, sia per valutare le esperienze italiane, sia per sensibilizzare e spronare i Soggetti interessati al riuso delle ex ferrovie ancora disponibili. L’auspicio è che si realizzino presto altri progetti, per dare nuova vita ai circa 1200 km di percorsi oggi inutilizzati e alle centinaia di edifici che possono rivivere come piccoli hotel, ristoranti, laboratori per le biciclette, ecc., che funzionerebbero da volano per le piccole economie locali.

Ponendo l’attenzione su tutto il patrimonio nazionale di linee dismesse, e non solo su quello del Gruppo FS, si nota come la superficie di chilometri da recuperare si estende omogeneamente sull’intero territorio italiano, andando a formare un nuovo network di mobilità sostenibile, quasi sempre connesso alle stazioni ferroviarie ancora attive: considerando infatti anche le linee ferroviarie in concessione non più in uso e quelle in stato di sospensione, emerge una rete di infrastrutture diffusa da nord a sud per più di 6.000 km, che aspetta solamente di vivere una nuova vita.

In quest’ultimo lavoro l’osservazione si amplia rivolgendosi all’esterno del mondo ferroviario: si è andati alla ricerca di informazioni relative ad ex-linee dismesse che, ormai cedute dal Gruppo FS, sono state riconvertite in percorsi per la mobilità eco-sostenibile, ovvero in greenways.  Ciò è avvenuto a cura dei nuovi proprietari che sono Enti Locali e Regioni, i nostri principali interlocutori nei progetti di riuso delle ex linee. L’analisi di quanto sino ad ora è stato realizzato in Italia ha portato ad individuare circa 400 km di linee FS trasformate in greenways. Altri sedimi, per complessivi 90 km circa, sono in via di realizzazione più o meno avanzata. Le ciclabili che vengono descritte in questo studio, attraverso schede dettagliate, e anche quelle non ancora realizzate ma di cui sono stati individuati già i possibili “spazi” in cui potersi sviluppare, non possono essere semplicemente considerate delle infrastrutture del territorio, ma devono ritenersi un servizio a tutto tondo e una risorsa che,  nel corso del tempo, sta guadagnando sempre più rilevanza.

Anche per la redazione di questo volume RFI è stata coadiuvata dal preziosissimo contributo dell’Associazione italiana Greenways, che ha consentito di raccogliere le esperienze sviluppate dai Comuni, dalle Province e dalle Regioni italiane nel riuso delle linee dismesse. Per completare il volume si è deciso anche di lanciare uno sguardo su quello che è lo scenario europeo delle ferrovie recuperate e sulla caratterizzazione dell’utenza delle greenways.

E il messaggio finale è che il lavoro di RFI su questi temi non finirà qui...

Sfoglia l'Atlante delle Greenways su linee FS - Dal disuso al riuso




Documenti