Castel San Giovanni: accordo RFI e Comune per un nuovo sottopasso

Firmato a Roma. Investimento complessivo di 4 milioni di euro

Roma, 4 ottobre 2017

Un nuovo sottopasso ciclo – pedonale per unire il piazzale esterno della stazione ferroviaria alla zona di città al di là dei binari, predisposto anche per il collegamento con i marciapiedi di partenza e arrivo dei treni.

È l’oggetto della convenzione siglata oggi a Roma fra Rete Ferroviaria Italiana e il Comune di Castel San Giovanni. Presenti alla firma Gianluigi De Carlo - Responsabile Progetti Soppressione PL e Risanamento Acustico di RFI e Lucia Fontana – Sindaco di Castel San Giovanni, insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici Massimo Bollati, al funzionario Giuseppe Riva e al consulente dell’Ufficio Lavori Pubblici Marco Gallonelli.

Siamo molto soddisfatti di questo accordo raggiunto con l’amministrazione comunale di Castel San Giovanni - ha commentato De Carloche coniuga  le esigenze della comunità locale con le nostre, rendendo possibile la chiusura di un passaggio a livello. Entro la fine di quest’anno avvieremo l’attività negoziale, che ci consentirà di completare la progettazione esecutiva e avviare i lavori nel secondo semestre del 2018”.

Apprezzamento per l’accordo e per la collaborazione con RFI è stata espressa dal Comune. Questo sottopasso - ha dichiarato Bollatiè un’opera importante e molto attesa. Garantirà una maggiore sicurezza non solo agli utilizzatori della stazione, ma anche ai numerosi lavoratori che si recano ogni giorno presso il Polo Logistico a piedi o in bicicletta.

Definita nell’accordo anche la data – 16 ottobre - di chiusura definitiva del passaggio a livello in località Nizzoli, sulla linea ferroviaria Piacenza – Alessandria, con vantaggi in termini di maggiore sicurezza e regolarità della circolazione ferroviaria. L’amministrazione comunale ha infatti già realizzato la viabilità alternativa funzionale al traffico carrabile e agricolo.

Il sottopasso sarà realizzato da Rete Ferroviaria Italiana. Il manufatto - un monolite in conglomerato cementizio lungo 27 metri -  verrà costruito “fuori opera” e poi spinto sotto i binari. Questa tecnica, unita all’utilizzo di sostegni provvisori dell’infrastruttura ferroviaria, consentirà di ridurre al minimo le interferenze con il traffico ferroviario. Il sottopasso sarà predisposto per il successivo collegamento con i marciapiedi della stazione.

Durata lavori 15 mesi. Investimento di RFI 4 milioni di euro, di cui 370 mila contributo del Comune di Castel San Giovanni.