FS NEWS >

Terremoto Abruzzo: riattivata la circolazione sulla linea Roccasecca - Avezzano – Aggiornamento ore 12.35

L’Aquila, 8 novembre 2019

Aggiornamento ore 12.35

Terminate le verifiche tecniche all’infrastruttura, con esito regolare, alle 12.35 riprende il traffico ferroviario sulla linea Roccasecca – Avezzano, sospeso dalle 18.40 di ieri, in via precauzionale, a seguito di un scossa di terremoto che ha interessato il territorio fra l’Abruzzo e il Lazio.

Aggiornamento ore 6

È regolare il traffico ferroviario sulle linee AV Roma – Napoli, Roma – Cassino e Roma – Sulmona, sospeso ieri, in via precauzionale, per consentire la verifica dello stato dell'infrastruttura da parte dei tecnici di RFI a seguito di un scossa di terremoto che ha interessato il territorio fra l’Abruzzo e il Lazio.

Ancora sospeso il traffico sulla linea Roccasecca – Avezzano dove è attivo un servizio sostitutivo con autobus sull’intera tratta.

L’Aquila, 7 novembre 2019

Aggiornamento ore 21

Attivati servizi sostitutivi con autobus a seguito dell’evento sismico che ha interessato le seguenti linee nel territorio fra l’Abruzzo e il Lazio:

Roma – Sulmona: attivati servizi sostitutivi con autobus fra Cocullo, Anversa e Tagliacozzo.

Roccasecca – Avezzano: attivati servizi sostitutivi con autobus intera tratta. La circolazione ferroviaria rimane sospesa fino alle ore 12 di domani 8/11/2019.

Roma – Napoli AV: i treni percorrono l’itinerario alternativo via Formia. Attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Napoli Centrale e Napoli Afragola per i convogli che non effettuano la fermata a Napoli Afragola.

Roma – Cassino: traffico sospeso fra Ceprano e Cassino. Treni attestati a Frosinone e Cassino e attivato un servizio sostitutivo con autobus.

Ancora in corso le verifiche all’infrastruttura da parte dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

Ore 18.40

Dalle 18.40 il traffico sulle linee Sulmona – Avezzano, Roccasecca – Avezzano e fra Ceprano e Cassino (linea Roma – Cassino), è sospeso, in via precauzionale, per consentire la verifica dello stato dell'infrastruttura da parte dei tecnici di RFI a seguito di un scossa di terremoto che ha interessato il territorio fra l’Abruzzo e il Lazio.

Sulla linea AV Roma – Napoli, per lo stesso motivo, i treni già in viaggio procedono con limitazione di velocità fino alla verifica dei tecnici di RFI. Gli altri convogli percorrono l’itinerario alternativo via Formia.