RFI in Europa

bandiera UE

In qualità di Gestore dell’infrastruttura nazionale, RFI porta avanti per l'Italia i progetti internazionali mirati ad armonizzare, sviluppare e incrementare il sistema ferroviario per il trasporto di passeggeri e merci. Dà il suo contributo allo sviluppo di uno spazio ferroviaro integrato europeo con il potenziamento della propria rete lungo i corridoi nevralgici di traffico inclusi nelle reti TEN-T di collegamento con gli hub arei, portuali e interportuali italiani e del resto d'Europa. Partecipa a tutti i livelli - decisionali, gestionali, operativi - alla costruzione dei corridoi intermodali per le merci. Coopera con i suoi omologhi degli altri Paesi dell'Unione per un' Europa di mobilità libera, sostenibile e interoperabile.

TENT-T e core corridors

cartina corridoi europei

Dei nove corridoi core che costituiscono l'asse portante della Trans European Network-Transport, definita dal Regolamento Europeo 1315/2013, quattro interessano l'Italia, attraversandola da nord a sud e da ovest ad est: il Baltico-Adriatico, lo Scandinavo-Mediterraneo,il Reno-Alpi, il Mediterraneo.

Sui tratti nazionali dei quattro corridoi transnazionali RFI, insieme agli altri Gestori dell'infrastruttura europei e con il sostegno finanziario dell'Unione Europea, sviluppa gli investimenti e gli interventi in grado di garantirne entro il 2030 il potenziamento, l'efficientamento e l'estensione così come le piene condizioni di interoperabilità.

I Corridoi merci

schema corridoi merci

Allineati ai corridoi TEN-T, i corridoi merci sono definiti, insieme alle misure che devono garantirne interoperabilità e sviluppo commerciale, dal Regolamento europeo 913/2010.

Puntano alla creazione di una rete ferroviaria europea per il trasporto competitivo delle merci secondo modalità e tempistiche definite dalla normativa e basate sulla cooperazione e il coordinamento tra i Gestori delle infrastrutture europei, riuniti in organismi di governance di ogni singolo corridoio. Dei quattro corridoi merci che interessano l'Italia, due hanno scelto la forma giuridica del GEIE - Gruppo di interesse economico europeo. In tutti RFI svolge ruoli di governo.

I progetti transfrontalieri

galleria in costruzione

Per lo sviluppo dei corridoi TEN-T, RFI - oltre ai progetti infrastrutturali che ricadono interamente nel territorio nazionale - porta avanti, insieme ai Gestori dell'infrastruttura dei paesi confinanti, la realizzazione delle sezioni transfrontaliere dei corridoi Mediterraneo e Scandinavo Mediterraneo: il tratto della Torino-Lione tra Italia e Francia, il tunnel del Brennero tra Fortezza Innsbruk, la Trieste-Divaca, tra Italia e Slovenia

Ultime notizie