RFI in Europa

bandiera UE

In qualità di Gestore dell’infrastruttura nazionale, RFI porta avanti per l'Italia i progetti internazionali volti ad armonizzare, sviluppare e incrementare il sistema ferroviario per il trasporto di passeggeri e merci. RFI contribuisce allo sviluppo di uno spazio ferroviaro unico europeo attraverso il potenziamento della rete lungo i corridoi multimodali della reteTEN-T. Partecipa a tutti i livelli (decisionali, gestionali e operativi) alla costruzione dei corridoi intermodali per le merci e coopera con i suoi omologhi europei per una mobilità sostenibile.

Corridoi Core - rete TENT-T

cartina corridoi europei

Dei nove corridoi core che costituiscono l'asse portante della Trans European Network-Transport, definita dal Regolamento Europeo 1315/2013, quattro interessano l'Italia, attraversandola da nord a sud e da ovest ad est: il Baltico-Adriatico, lo Scandinavo-Mediterraneo,il Reno-Alpi, il Mediterraneo.

Sui tratti nazionali dei quattro corridoi transnazionali RFI, insieme agli altri Gestori dell'infrastruttura europei e con il sostegno finanziario dell'Unione Europea, sviluppa gli investimenti e gli interventi in grado di garantirne entro il 2030 il potenziamento, l'efficientamento e l'adeguamento dell'infrastruttura ai parametri di interoperabilità.

I Corridoi merci

Allineati ai corridoi core della rete TEN-T, i corridoi merci sono definiti dal Regolamento europeo 913/2010, insieme alle misure che devono garantirne interoperabilità e lo sviluppo commerciale.

Puntano alla creazione di una rete ferroviaria europea per il trasporto competitivo delle merci secondo modalità e tempistiche definite dal Regolamento e basate sulla cooperazione e il coordinamento tra i Gestori delle infrastrutture europei, riuniti in organismi di governance per ogni singolo corridoio. Dei quattro corridoi merci che interessano l'Italia, tre hanno scelto la forma giuridica del GEIE (Gruppo di interesse economico europeo) e uno quello dell'Associazione. In tutti i corridoi RFI svolge un ruolo di governance.

I progetti transfrontalieri

galleria in costruzione

Per lo sviluppo dei corridoi TEN-T, oltre ai progetti infrastrutturali che ricadono interamente nel territorio nazionale RFI e i Gestori dell'infrastruttura dei paesi confinanti sono responsabili della realizzazione delle sezioni transfrontaliere dei corridoi Mediterraneo e Scandinavo Mediterraneo: il tratto della Torino-Lione tra Italia e Francia, il tunnel del Brennero tra Fortezza Innsbruk, la Trieste-Divaca, tra Italia e Slovenia

Ultime notizie