Istantanea sulla rete




cartina italia suddivisa per compartimenti di RFI
  

Dati al 31 dicembre 2018
LINEE FERROVIARIE IN ESERCIZIO 16.781 km (1)
CLASSIFICAZIONE  
Linee fondamentali 6.469 km
Linee complementari 9.360 km
Linee di nodo 952 km
TIPOLOGIA  
Linee a doppio binario 7.721 km
Linee a semplice binario 9.060 km
ALIMENTAZIONE  
Linee elettrificate 12.018 km
  - a doppio binario   7.644 km
  - a semplice binario   4.374 km
Linee non elettrificate (diesel) 4.763 km
LUNGHEZZA COMPLESSIVA DEI BINARI 24.502 km
linea convenzionale 23.035 km
linea AV (2) 1.467 km
IMPIANTI FERROVIARI
Stazioni con servizio viaggiatori attivo/possibile ~ 2.200
Impianti di traghettamento 3
Impianti merci (3) 194
TECNOLOGIE INNOVATIVE DI TELECOMANDO E PROTEZIONE MARCIA TRENO (4)
Sistemi di telecomando della circolazione 12.953 km
SCMT, per il controllo della marcia del treno 12.273 km (di cui 175 con doppio attrezzaggio SCMT-SSC)
SSC, per il supporto alla guida 3.831 km (di cui 175 con doppio attrezzaggio SCMT-SSC)
ERTMS, per l’interoperabilità su rete AV/AC 709 km
GSM-R, per la telecomunicazione mobile 11.580 Km


Note
(1) di cui 70 Km di rete estera
(2) riferiti alle tratte attrezzate con ERTMS (escluso la Treviglio –Brescia) e ai loro collegamenti con le località di servizio
(3) impianti con centri intermodali, scali, raccordi, ecc
(4) tutte le linee della rete sono attrezzate con uno o più sistemi di protezione marcia treno


(ultimo aggiornamento  6 febbraio 2019)




Le linee che compongono la rete sono classificate in base alle loro caratteristiche in:

  • linee fondamentali, caratterizzate da un’alta densità di traffico e da una elevata qualità dell’infrastruttura, comprendono le direttrici internazionali e gli assi di collegamento fra le principali città italiane

  • linee complementari, con minori livelli di densità di traffico, costituiscono la maglia di collegamento nell’ambito dei bacini regionali e connettono fittamente tra loro le direttrici principali

  • linee di nodo, che si sviluppano all’interno di grandi zone di scambio e collegamento tra linee fondamentali e complementari situate nell’ambito di aree metropolitane