La classificazione delle stazioni ferroviarie

Le caratteristiche prestazionali e funzionali delle stazioni RFI vengono misurate sulla base di parametri di valutazione oggettivi e classificate in quattro categorie sintetiche, predefinite e graduate - platinum, gold, silver, bronze - in grado di esprimerne lo stato attuale e le potenzialità.

Le quattro categorie sono così identificate:


● platinum:
comprende impianti con altissima frequentazione ( maggiore di 25.000 frequentatori medi/giorno circa) e servizi viaggiatori di elevata qualità per lunga, media e breve percorrenza. E’ generalmente sempre garantita la presenza di servizi per l’AV, di servizi specifici per la città e per i frequentatori non viaggiatori. La gestione è di norma affidata da RFI a Grandi Stazioni e Centostazioni

● gold: comprende impianti medio/grandi, con frequentazione alta (maggiore di 10.000 frequentatori medi/giorno circa) e servizi viaggiatori di qualità elevata per la lunga, media e breve percorrenza. E’ generalmente sempre garantita la presenza di servizi per frequentatori non viaggiatori e più saltuariamente per la città. La gestione è di norma affidata da RFI a Grandi Stazioni e Centostazioni

● silver: comprende due tipi di impianti: 
> stazioni/ fermate medio/piccole, con frequentazione consistente (generalmente  maggiore di  2.500 frequentatori medi/giorno circa) e servizi per la lunga, media e breve percorrenza:  la gestione di norma è affidata a Centostazioni o mantenuta in carico diretto a RFI (per analisi specifiche, all'interno della categoria può essere individuata la sotto categoria "Top Silver" con la frequentazione più alta)  
> stazioni e fermate medio/piccole, con consistente o elevata frequentazione nei casi di metropolitana urbana (anche maggiore di  4.000 frequentatori medi/giorno), spesso prive di fabbricato viaggiatori aperto al pubblico, non presenziate da personale RFI e dotate unicamente di servizi regionali/metropolitani. La gestione è condotta direttamente da RFI o, a volte, è demandata a enti istituzionali o associazioni no-profit tramite contratti di comodato d’uso gratuito.

● bronze: comprende piccole stazioni/ fermate con bassa o bassissima frequentazione (generalmente maggiore di  500 frequentatori medi/giorno), prive di fabbricato viaggiatori aperto al pubblico, non presenziate da personale RFI e dotate unicamente di servizi regionali/metropolitani. La gestione è condotta direttamente da RFI o, a volte, è demandata a enti istituzionali o associazioni no-profit tramite contratti di comodato d’uso gratuito.

 

I parametri utilizzati per determinarne la categoria di ciascuna stazione sono stati di recente oggetto ridefinizione in coerenza con gli esiti del gruppo di lavoro UIC “Station Managers Global Group”  e del  comune interesse per un sistema univoco trans-nazionale di classificazione delle stazioni ferroviarie aperte al pubblico. Sono quattro:


● la frequentazione giornaliera: data dal numero di passeggeri che giornalmente transitano all’interno della stazione per salire o discendere da un treno e dal numero di persone che, pur non usufruendo del servizio di trasporto viaggiatori, frequentano comunque l'impianto (per acquisti,  interscambio con altre tipologie di trasporto, turismo, semplice transito, ecc);

 

il livello del servizio viaggiatori: considera l’importanza dell’impianto in termini esclusivamente legati al livello dell’offerta commerciale di trasporto e  conto del numero e della tipologia di treni (treni AV, lunga/media percorrenza, regionale, metropolitano)

le aree aperte al pubblico: tiene conto della grandezza della superficie totale delle aree aperte al pubblico (aree commerciali quali negozi e  aree espositive, aree di transito -sottopassaggi, gallerie di transito, aree cosiddette “operazionali”, ovvero quelle aree che dall’esterno della stazione conducono i passeggeri al treno (marciapiedi, ingressi principali, testata
binari, biglietterie);

● l’intermodalità: tiene conto della presenza contemporanea o meno, all’interno della stazione o nelle immediate vicinanze, di  fermate della metropolitana,capolinea di autobus urbani/extra-urbani, fermate del tram,corsie dedicate ai taxi,collegamenti con aeroporti, parcheggi auto, moto e bici