FS NEWS >

LA NOSTRA AZIENDA

Stazione ferroviaria Reggio Emilia


RFI svolge le proprie attività e eroga i propri servizi nel rispetto dei «principi sull’erogazione dei servizi pubblici» e dei valori comuni a tutto il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane .




I principali ambiti di attività, svolte da RFI nel perimetro dell’ Atto di Concessione e sulla base delle specifiche normative di settore*, riguardano: 
 

  • la gestione in sicurezza della circolazione ferroviaria, anche tramite il presidio dei sistemi di controllo e comando della marcia dei treni; 

  • il mantenimento in efficienza dell'infrastruttura ferroviaria nazionale per la sua piena  utilizzabilità da parte delle Imprese di Trasporto, attraverso le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, dal 2014 disciplinate, insieme alle attività di safety, security e navigazione  ferroviaria verso la Sicilia e la Sardegna, dal “Contratto di Programma  – parte Servizi” sottoscritto tra RFI, nella sua qualità di Gestore dell’Infrastruttura ferroviaria nazionale, e lo Stato;

  • la progettazione e realizzazione degli investimenti per il potenziamento dell’infrastruttura esistente e delle sue dotazioni tecnologiche oltre che per lo sviluppo e la costruzione, anche tramite le società partecipate, di nuove linee e impianti ferroviari secondo la programmazione definita con lo Stato tramite l’apposito “Contratto di Programma - parte Investimenti”

  • la definizione annuale dell’orario ferroviario sulla base delle richieste avanzate dalle Imprese Ferroviarie viaggiatori e merci secondo le regole esposte nel Prospetto Informativo della Rete (PIR), il documento ufficiale con cui il Gestore dell'Infrastruttura comunica ai propri clienti diretti criteri, procedure, modalità e termini per l'assegnazione della capacità dell'infrastruttura e per l'erogazione dei servizi connessi;

  • l’accertamento dell’idoneità psico-fisica del personale – sia proprio, sia delle imprese ferroviarie e di altri operatori del settore trasporti - impegnato in attività connesse con la sicurezza della circolazione dei treni e dell’esercizio ferroviario nonché con la sicurezza del trasporto pubblico navale e terrestre;

  • l'accessibilità delle stazioni e dei servizi in esse offerti ai viaggiatori e, in generale, a tutti gli utilizzatori secondo i principi e i valori di riferimento cui RFI ispira il proprio rapporto con i clienti e con il pubblico; 

  • l’assistenza in stazione alle Persone a Ridotta Mobilità in conformità al ruolo di Station Manager assunto dalla Società dal dicembre 2010 in attuazione del Regolamento CE 1371/2007 su “Diritti e obblighi dei passeggeri del trasporto ferroviario”; 

  • la fruibilità dei terminali merci di proprietà, anche attraverso l’offerta integrata di accesso all’infrastruttura e di servizi dell’ultimo miglio ferroviario erogati tramite la controllata Terminali Italia, attiva nel 2015 con un network esteso su tutto il territorio nazionale costituito da 16 terminali; 

  • il collegamento marittimo per garantire la continuità territoriale dei servizi ferroviari verso la Sicilia ,  assicurato continuativamente tramite il traghettamento dei treni passeggeri e merci tra Villa San Giovanni e Messina, e verso la Sardegna,  svolto esclusivamente su richiesta delle Imprese ferroviarie per treni merci o trasporti di servizio; 

  • l’integrazione della rete italiana nelle reti di trasporto transeuropee secondo i piani e gli standard definiti a livello sovranazionale e secondo i programmi condotti insieme ai Gestori dell’Infrastruttura esteri, anche nell’ambito di Gruppi di Interesse Economico Europei (GEIE), per l’interoperabilità delle reti e lo sviluppo dei corridoi merci.



Nota: (*) Cfr. “Atto di Concessione” (DM 138-T/2000), Dlgs. 112/2015 di “Attuazione della direttiva 2012/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico (Rifusione)

 


dati al 31 dicembre 2017



LA SOCIETA'
25.540 i dipendenti
15 le Direzioni Territoriali Produzione
5 le Direzioni Territoriali Commerciali*
5 Direzioni Territoriali Investimenti
5 le Officine Nazionali (armamento, mezzi d’opera, apparecchiature elettriche,)
17 i contratti attivi al dicembre 2017 con imprese ferroviarie che effettuano servizio merci
20 i contratti attivi al dicembre 2017 con imprese ferroviarie che effettuano servizio passeggeri
332,8 mln treni- km/anno il volume di traffico sviluppato sulla nostra rete nel 2017
3 le principali società controllate (Bluferries, Terminali Italia, TFB-Tunnel Ferroviario del Brennero)
1 le principali società collegate (Quadrante Europa Terminal Gate)
5 Gruppi di Interesse Economico Europeo e Associazioni di diritto intenazionale di cui facciamo parte (Associazione di diritto austriaco “Scandinavian Mediterranean Rail Freight Corridor”, G.E.I.E. Mediterranean Corridor, G.E.I.E. Corridor Rhine-Alpine, G.E.I.E. Trieste-Divača; Baltic-Adriatic Rail Freight Corridor)
4.209 mln € l’ammontare degli investimenti del 2017
31.525.279.633 € il capitale sociale
NOTA* denominazione 2018 delle Direzioni di Direttrice


LA RETE
16.787 KM LE LINEE FERROVIARIE IN ESERCIZIO (1)
classificazione
6.497 km linee fondamentali
9.337 km linee complementari
953 km linee di nodo
tipologia
7.696 km linee a doppio binario
9.091 km linee a semplice binario
alimentazione
12.022 km linee elettrificate
7.619 km - linee a doppio binario
4.403 km - linee a semplice binario
24.483 KM LA LUNGHEZZA COMPLESSIVA DEI BINARI
23.016 km linea convenzionale
1.467 km Linea AV
IMPIANTI FERROVIRI PRINCIPALI
2.201 Stazioni con servizio viaggiatori attivo/possibile
3 Impianti di traghettamento
200 Impianti merci (3)
TECNOLOGIE AVANZATE DI TELECOMANDO E PROTEZIONE MARCIA TRENO (4)
12.786 km Sistemi di telecomando della circolazione
12.210 km SCMT, per il controllo della marcia del treno
3.892 km SSC, per il supporto alla guida
709 km ERTMS, per l’interoperabilità su rete AV/AC
NOTE 1) di cui 70 Km di rete estera; 2) riferiti alle tratte attrezzate con ERTMS (escluso la Treviglio –Brescia) e ai loro collegamenti con le località di servizio; 3) impianti con centri intermodali, scali, raccordi, ecc; 4) tutte le linee della rete sono attrezzate con uno o più sistemi di protezione marcia treno