Attrezzato l’impianto di Giovinazzo a terminalizzare treni con merci pericolose

PIR 2014 e PIR 2015: aggiornato il reticolo degli scali terminali di merci pericolose

Si comunica che RFI ha aggiornato il reticolo degli scali terminali di merci pericolose con l’attrezzaggio dell’impianto Giovinazzo quale scalo terminale di tipo raccordato.

La stazione di Giovinazzo è stata inserita nel reticolo degli scali ferroviari per merci pericolose del Prospetto Informativo della Rete in quanto un’impresa di trasporto ferroviario ha chiesto di effettuare nel raccordo ferroviario privato ad essa collegato la terminalizzazione di merci pericolose.

RFI ha adeguato l’hub ferroviario agli standard di sicurezza attrezzandolo con i dispositivi di emergenza previsti dal Decreto Ministeriale del 20 ottobre 1998.

Allo scalo di Giovinazzo vengono trasportate esclusivamente le merci pericolose che rientrano nelle categorie:
a) fanghi e terre residui di lavorazione industriale parzialmente stabilizzati;
b) polverino da altoforno;
c) terre e rocce contenenti sostanze pericolose.
Sono escluse le merci infiammabili, esplosive, gassose e radioattive.

La terminalizzazione è il trasferimento della merce da un vettore di trasporto a un altro (ad esempio dal treno al camion e viceversa), non il trattamento o la manipolazione.