FS NEWS >

Piattaforma circolazione

A supporto delle attività di circolazione, le tecnologie I&C di RFI




La Piattaforma Integrata Circolazione (PIC) costituisce la base informativa unitaria, certificata in qualità e sicurezza informatica, di riferimento per tutte le attività legate alla circolazione ferroviaria, accessibile a tutti coloro che ne abbiano necessità in modo adeguato alla loro posizione nel processo produttivo.

Realizzata per garantire la massima integrazione tra i sistemi di gestione delle informazioni, di monitoraggio e controllo delle varie componenti del processo della circolazione e tra i sistemi informativi a supporto degli altri processi produttivi (gestione commerciale, manutenzione e sviluppo dell’infrastruttura, ecc.), PIC si caratterizza per la sua architettura orientata ai servizi e per la sua modularità e scalabilità, entrambi indispensabili per la piena funzionalità del sistema a supporto dei processi.

PIC è stata, e continua ad essere, implementata per gradi, seguendo una continuità di sviluppo caratterizzata dal rilascio di insiemi di applicazioni di immediato uso per l’utente finale. In questo senso la modularità è la caratteristica che consente a PIC di perseguire la crescita continua delle funzionalità in quantità e qualità fino alla completa copertura dei processi di circolazione e alla loro integrazione con quelli dei clienti interni ed esterni. La scalabilità è invece la caratteristica di PIC che consente di gestire la circolazione e tutte le informazioni ad essa connesse sia a livello locale, per la parte di competenza del singolo territorio, sia a livello centrale, per il necessario coordinamento operato attraverso la Sala Operativa, garantendo comunque sempre la coerenza e la completezza informativa a copertura dei processi di circolazione dalla pianificazione al monitoraggio, fino al consuntivo.

Tra i servizi assicurati da PIC:

- i servizi di supporto a processi specifici, tra cui i servizi di gestione operativa (PIC-GO); di gestione rete nazionale e cruscotti direzionali ad uso della Sala Operativa (PIC-DG); di programmazione (PIC-PR);  di analisi della produzione (PIC SC/SA); di gestione dei dati di base (PIC-MI);  di pianificazione utilizzo binari, manovre e regolazione in Impianto (PIC-PUB).

- i servizi per le Imprese Ferroviarie che utilizzano la rete RFI, tra cui quelli di interfacciamento - per la  richiesta di tracce e manovre, la fornitura di informazioni di circolazione, l'acquisizione di dati di composizione treni, ecc (PIC-IF) e quelli di consultazione delle informazioni programmate e storiche nonché di monitoraggio in tempo reale della circolazione (PIC-INFO);

- i servizi di interfaccia verso i sistemi di informazioni al pubblico (PIC-IaP) che trasferiscono a questi ultimi i dati su posizione, ritardo e riprogrammazione dei treni per la successiva diffusione delle informazioni al pubblico nelle stazioni.


La grande mole di dati messi a disposizione da PIC hanno reso possibile negli anni la progressiva automazione dei servizi per l’informazione al pubblico: fin dal 2000 RFI ha investito in tecnologie per l’informazione in stazione, sviluppando il sistema Infostazioni, che consente di diffondere, nelle piccole stazioni come nei grandi nodi ferroviari, informazioni visive e sonore per i clienti, oggi largamente diffuso.

Attraverso una semplice interfaccia, gli operatori possono gestire attraverso il sistema le informazioni da erogare tramite altoparlanti, monitor, teleindicatori e tabelloni arrivi/partenze, in modo automatico o con interventi manuali ad integrazione o modifica dei dati pervenuti da PIC; il sistema consente inoltre l’emissione automatica di messaggi estemporanei di avviso (funzione text-to-speach).

Un ulteriore salto in avanti è stato fatto con la realizzazione nel 2014 della nuova piattaforma Informazione e Comunicazione (IeC), nata sulla base dell’esperienza fatta con PIC e anch’essa modulare: composta di più applicazioni integrate fra loro e con PIC stessa,  destinata nel tempo a sostituire il sistema Infostazioni.

La nuova applicazione per la gestione delle informazioni in stazione è più evoluta e intelligente, in grado di supportare maggiormente l’operatore, anche nella rilevazione dei malfunzionamenti, e migliorare ulteriormente l’informazione in stazione, fornendo ai viaggiatori informazioni ancora più dettagliate soprattutto in caso di variazioni alla circolazione.

IeC rende al contempo disponibili funzioni innovative, per la diffusione dei messaggi direttamente dalle sale operative di RFI, con pochi rapidi comandi, a tutto vantaggio della immediatezza e della qualità del servizio, soprattutto in occasione di perturbazioni alla circolazione.