A A A

Garantire la massima sicurezza della circolazione e mantenere la continua efficienza e utilizzabilità della rete sono due dei nostri principali compiti

Organizziamo le attività di comando e controllo e provvediamo alla gestione sicura della circolazione dei treni su una rete di oltre 16.700 km di linee e circa 2200 stazioni, per diverse Imprese Ferroviarie clienti che svolgono servizi di trasporto passeggeri e merci.

Il processo della circolazione è regolato da un insieme di norme, procedure e modelli organizzativi tarati sulle caratteristiche infrastrutturali e sull’attrezzaggio tecnologico delle linee e degli impianti che ne permettono l’utilizzo ottimale in termini di sicurezza e di capacità. Le tecnologie per il distanziamento tra treni in linea (i cosiddetti sistemi di blocco), gli apparati di sicurezza per la gestione degli itinerari nelle stazioni e i sistemi di telecomando rappresentano gli elementi che determinano diversi Modelli organizzativi di gestione della circolazione e del traffico ferroviario, definiti sistemi di esercizio (Dirigenza locale, Dirigenza Centrale, Dirigenza Centrale Operativa).

Gran parte della rete è gestita tramite complesse tecnologie di comando e controllo a distanza (SCC, ACCM, CTC) governate da posti centrali di coordinamento. Queste implementano il presidio umano, facendo evolvere l’organizzazione verso modelli di gestione della circolazione sempre più avanzati, che miglioreranno la tempestività dell’erogazione di informazioni alla clientela e il monitoraggio della puntualità dei treni.

Tutte le nostre attività di gestione della circolazione sono svolte a ottimizzare l’uso della capacità della rete e accrescere la quantità e la qualità dell’offerta alle Imprese ferroviarie e delle condizioni del traffico ferroviario. Un consolidato processo di miglioramento governato attraverso il Sistema di Gestione della Sicurezza (SGS) e sistemi informativi evoluti garantiscono la rendicontazione della produzione e dei servizi erogati alle Imprese Ferroviarie.

Gran parte della rete è gestita tramite complesse tecnologie di comando e controllo a distanza (SCC, ACCM, CTC) governate da posti centrali di coordinamento. Queste implementano il presidio umano, facendo evolvere l’organizzazione verso modelli di gestione della circolazione sempre più avanzati, che miglioreranno la tempestività dell’erogazione di informazioni alla clientela e il monitoraggio della puntualità dei treni.

Tutte le nostre attività di gestione della circolazione sono svolte a ottimizzare l’uso della capacità della rete e accrescere la quantità e la qualità dell’offerta alle Imprese ferroviarie e delle condizioni del traffico ferroviario.

Un consolidato processo di miglioramento governato attraverso il Sistema di Gestione della Sicurezza (SGS) e sistemi informativi evoluti garantiscono la rendicontazione della produzione e dei servizi erogati alle Imprese Ferroviarie.